Newsletter

Iscriviti alla newsletter mensile di Santorso Archeologica. Riceverai informazioni sugli appuntamenti e le iniziative promosse.







trovaci su facebook

Calendario Eventi

Evento 

Titolo:
Inaugurazione Mostra
Quando:
12.11.2011
Dove:
Museo Archeologico dell'Alto Vicentino - Santorso
Categoria:
Le Domeniche del Museo

Descrizione

Sabato 12 novembre 2011 ore 17.00
Inaugurazione della mostra

“Ho preso il cielo e ho tessuto la terra. Le prime testimonianze tessili nell'Alto Vicentino”.
Con rielaborazioni moderne sul mito degli intrecci.

Mostra realizzata dal Museo Archeologico dell'alto Vicentino e dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici del Veneto, con istallazioni di Annamaria Rosin.

Nel giorno dell'inaugurazione la visita alla mostra sarà accompagnata dalla musica di Alessandro Tombesi, musicista d'arpa e compositore.
Durata mostra: dal 12 novembre al 15 giugno

 

Introduzione:

L'idea di una mostra sulla tessitura nasce dal particolare contesto dell'Alto Vicentino  la cui storia è curiosamente e costantemente intrecciata alle trame e agli orditi che hanno abitato, prima le case e poi gli opifici, di questa terra. Essa non poteva avere sede migliore di Santorso, da dove arrivano alcuni tra i più antichi resti di telai rinvenuti in Italia, scoperti all'interno di  abitazioni della seconda età del ferro (VI – II secolo a.C.),  e che fu residenza di uno dei fautori dell'industria tessile italiana: Alessandro Rossi.
La mostra si snoda attraverso un percorso espositivo che valorizza gli strumenti legati alla filatura e alla tessitura, nonché gli accessori di abbigliamento, dalla preistoria al medioevo; espone per la prima volta alcuni dei pesi da telaio rinvenuti durante  gli scavi dell'area PEEP di Santorso e di Castel Manduca a Piovene.
Lungo il percorso il visitatore potrà toccare con mano la consistenza di alcune fibre tessili e provare a tessere la tela grazie alla riproduzione di un telaio verticale come quelli rinvenuti a Santorso.
Accanto agli oggetti saranno esposte delle istallazioni di arte contemporanea realizzate da Annamaria Rosin, insegnante presso l'Istituto D'arte “Corradin” di Este (PD), esperta di tessitura antica e già collaboratrice del Museo Nazionale Atestino. Le opere, ispirate al rapporto della tessitura con il mondo femminile e la mitologia, sono state precedentemente fotografate da Renzo Pietribiasi presso il Parco Storico di Villa Rossi, con l’intento di dar loro un ulteriore collegamento al territorio, scegliendo un luogo di particolare suggestione paesaggistica e dal forte valore simbolico, poiché sono il frutto di sentimenti ed emozioni nati dall’incontro dell’artista con le testimonianze storiche della tessitura nell’Alto Vicentino, dalle sue origini all’età moderna. Fotografie e opere d'arte saranno presentate in un catalogo con nota critica di Tina Bodini.

 

fig. in alto: alcune installazioni esposte alla mostra,

Fig. in basso: una delle installazioni fotografate all'interno del parco di Villa Rossi

 

Passi, intrecci e trame.  Storie, racconti e immagini della filatura e della tessitura
La mostra s'inserisce all'interno di un progetto, promosso dai servizi educativi della Soprintendenza per i Beni Archeologici del Veneto, che unisce diversi musei della provincia  sul tema dei filati e degli intrecci, con un ricco calendario di iniziative che vanno dalle più antiche testimonianze appartenenti ad età neolitica, conservate presso il Museo Naturalistico Archeologico di Santa Corona a Vicenza, fino ai primi telai verticali rinvenuti all’interno delle case-laboratorio, individuate nell’abitato dell’età del ferro di Santorso (VI), l’attenzione sarà poi rivolta ai tessuti antichi, e alle problematiche connesse, con una giornata di studio presso il Museo Civico “L. Zannato” di Montecchio Maggiore (VI), dove sono conservati alcuni importanti frammenti di tessuto di età longobarda.
Accanto a specifici percorsi espositivi saranno realizzati, nelle varie sedi,  dei laboratori appositi, pensati per gli adulti e per i bambini, a cura di esperti di animazione didattica, che aiuteranno a capire “ come si faceva a fare”.
Il ciclo si concluderà con una tavola rotonda presso le Gallerie di Palazzo Leoni montanari a Vicenza dove, esperti dell'arte tessile, antropologi e filosofi affronteranno con sensibilità e sapere scientifico il tema della tessitura: “lavoro lieve” che per secoli ha scandito “i giorni e le ore” delle donne.

Luogo

Dove:
Museo Archeologico dell'Alto Vicentino
Strada:
piazza Aldo Moro, 23
CAP:
36014
Città:
Santorso
Stato:
Italia
Stato:
Stato: it